ARTICOLI

Menu: WELFARE

Over 65 che si sentono in forma, familiari invece preoccupati per le loro condizioni di salute e in difficoltà a gestire le situazioni di emergenza: è la discrepanza che emerge da una recente ricerca realizzata da Lexis Research per Europ Assistance

Secondo un recente rapporto di Mbs Consulting, nel 2018 la spesa delle famiglie per prestazioni sociali si è attestata a 143,4 miliardi di euro, più del fatturato prodotto nello stesso anno dal settore della moda e da quello alimentare. E la crescente fragilità sociale potrà ulteriormente spingere la crescita del mercato

Il cosiddetto “decretone” ha prolungato la misura anche per l’anno in corso: resta dunque la possibilità per le donne lavoratrici di andare in pensione in anticipo con il metodo contributivo

Per incentivare le politiche sociali serve una corretta informazione che sensibilizzi la popolazione stimolando un approccio proattivo verso una previdenza e assistenza integrativa accessibile a cittadini e imprese. È emerso nel corso dell'evento Unipol che, sul tema, riunisce ogni anno i protagonisti del settore

La percentuale di spesa sul Pil delle pensioni ai superstiti è al 2,5% contro l'1% della media Ocse. Colpa, anche, della scarsa penetrazione del lavoro femminile. Sarebbe da fare una riforma, ma…

L’Inps adegua il suo simulatore di pensione, accogliendo le novità del ventilato superamento della legge Fornero. Che intanto continua a suscitare perplessità: l’Upb stima un taglio fino al 30% dell’assegno previdenziale, mentre per l’Fmi la misura impatterà sulle generazioni più giovani

Le convezioni con palestre e centri estetici sono sempre meno importanti per i giovani lavoratori. Secondo una ricerca della startup Jointly – Il welfare condiviso, gli under 35 preferiscono che il proprio datore di lavoro offra occasioni di formazione e volontariato. Un cambiamento che deve spingere le aziende a rivedere le iniziative a favore dei dipendenti

Il superamento della legge Fornero è uno dei punti principali del programma di Governo. Le proposte non mancano, a cominciare dal ventilato ritorno alla quota 100, ma restano dubbi sulla tenuta del sistema: secondo un recente scenario elaborato dall’Ufficio parlamentare di bilancio, nel 2040 la spesa previdenziale coprirà il 20,5% del Pil

Un popolo da assistere e bisognoso di cure e assistenza. In occasione degli Stati generali dell’assistenza a lungo termine, Italia Longeva ha mostrato che l’invecchiamento rischia di innescare un circolo vizioso, con l’incremento di condizioni patologiche, del numero di persone non autosufficienti, esposte a solitudine ed emarginazione sociale. Così la spesa per cure e assistenza è destinata a esplodere

La relazione annuale dell’Inps accende un faro su economia dei lavoretti e flussi migratori, temi non secondari che incideranno sulla sostenibilità (o meno) dell’assetto previdenziale nel lungo termine

Secondo la commissione di vigilanza sui fondi pensioni, nel 2017 si sono contati più di 7,6 milioni di iscritti a forme di previdenza complementare: dato in rialzo, ma pesano disuguaglianze e contributi spesso solo virtuali