ARTICOLI

Menu: GRANDI RISCHI

Ogni anno le organizzazioni subiscono in media 30 attacchi informatici andati a buon fine. Ecco perché, secondo Accenture, è importante investire di più in tecnologie innovative che possano migliorare la resilienza delle aziende

Sembrava quasi che il terrorismo islamico fosse diventato un ricordo, ma l’attentato di Strasburgo ha fatto ripiombare l’Europa nell’incubo delle stragi. Dalle modalità di reclutamento dei militanti arriva un allarme che richiama a un più alto livello di attenzione e di contrasto al fenomeno

Tra il 2017 e il 2018, sono stati registrati dall'Ispra 217 casi di procedimenti (giudiziali e non) riguardanti illeciti ed ecoreati: dalla gestione dei rifiuti alle violazioni riguardanti edilizia e paesaggio

Nei giorni della conferenza sul clima di Katowice, l’Organizzazione mondiale della sanità lancia l’allarme sulle vittime di quello che era stato definito “il killer invisibile”

I modelli climatici ci mostrano scenari complessi, difficili da prevedere con sicurezza. Dalla delocalizzazione della produzione industriale alle politiche nazionali di tutela dell'ambiente: tutto concorre all'innalzamento delle temperature

Secondo uno studio pubblicato su Pnas, l’esposizione all’inquinamento atmosferico danneggia le capacità cognitive e aumenta il rischio di demenza

Difficile spiegare quanto accaduto al tetto di San Giuseppe dei Falegnami a Roma: i lavori sarebbero stati fatti (bene) appena due anni fa. Ma c’è chi denuncia mancanza di manutenzione

Coldiretti lancia l’allarme: la produzione e la raccolta degli ingredienti base della dieta mediterranea, come grano, pomodoro e olio (ma anche il miele) stanno soffrendo le temperature alte e gli eventi estremi. Con conseguenze su produttori e consumatori

Frane e alluvioni minacciano sette milioni di persone in Italia. È il quadro allarmante tracciato dall’Ispra che ha aggiornato i dati del 2015. Non solo edifici civili, in pericolo ci sono anche aziende e l’inestimabile valore del patrimonio culturale

Siamo condannati a convivere con continue minacce alla nostra sicurezza? Oppure accetteremo uno stato di permanente conflittualità su internet e su reti sempre meno libere? Sono queste le domande a cui si è cercato di dare una risposta durante la conferenza organizzata dall’Osservatorio sulla Cyber Security di Ispi e Leonardo