ARTICOLI

Menu: TECNOLOGIA

Nel 2050, secondo un rapporto del dipartimento della Difesa statunitense, sarà possibile sfruttare le nuove tecnologie per migliorare le performance dei militari nei teatri di guerra: si parla di potenziamenti nelle capacità visive e uditive, di reti optogenetiche per il controllo muscolare e di impianti neurali per velocizzare le comunicazioni e manovrare a distanza dispositivi tecnologici

Una ricerca di Ipsos a livello globale disegna lo stato dell’arte di una mobilità in piena evoluzione: forte interesse per veicoli elettrici e shared mobility, perplessità sull’auto autonoma

Meno di quanto dovrebbero, almeno stando a due recenti rapporti: pratiche di ottimizzazione fiscale, uniti alla riforma varata negli Stati Uniti, avrebbero consentito ai colossi del web di minimizzare il loro contributo alle casse dei Paesi in cui lavorano. Intanto i governi europei tentano la strada del web tax (Trump permettendo)

Il 41% passa più di tre ore al giorno sui device. Nasce il progetto “In rete con i ragazzi”, una guida per aiutare genitori, insegnanti e pediatri ad accompagnare le nuove generazioni verso un rapporto “sano” con la tecnologia

La riproduzione tridimensionale è una tecnologia che può potenzialmente rivoluzionare i sistemi di manifattura tradizionali. A differenza di questi, però, non se ne conoscono ancora le potenziali minacce, soprattutto in tema di responsabilità di prodotto

Il colosso fondato da Bill Gates si è aggiudicato a sorpresa la commessa da dieci miliardi di dollari per la realizzazione del progetto Jedi, programma promosso dal dipartimento della Difesa statunitense per trasferire dati e informazioni sulla nuvola

Il colosso di Jeff Bezos è in prima linea per aggiudicarsi la commessa da 10 miliardi di dollari per il progetto Jedi, volto a fornire servizi cloud per il dipartimento della Difesa statunitense: così facendo, il gigante dell’e-commerce diventerebbe uno dei principali fornitori del governo a stelle e strisce

L’annuncio di Google può segnare una nuova era nel campo della ricerca scientifica e nello sviluppo di tecnologie come il machine learning. Restano però dubbi sull’utilizzo che si potrà fare di supercomputer in grado di elaborare in pochissimo tempo una quantità enorme di dati: la crittografia dei nostri sistemi di sicurezza potrebbe diventare il primo bersaglio

Lo sviluppo del paese passa anche attraverso un’infrastruttura di rete performante e che possa raggiugere l’ultimo miglio. Ma una volta realizzati gli strumenti, bisogna che il cittadino sia in grado di sfruttarne le potenzialità e trovi una pubblica amministrazione tecnologicamente efficiente che agisca da motore della crescita

Telecamere e software di riconoscimento facciale aprono nuove possibilità in materia di controllo e repressione di comportamenti criminali. Il rischio “Grande Fratello” resta tuttavia dietro l’angolo. E si intreccia a un livello di accuratezza che non appare ancora adeguato