ARTICOLI

Menu: GRANDI RISCHI / EVENTI NATURALI

Più cicloni, meno fauna marina, ghiacciai addio. È quanto prevede il nuovo rapporto dell’Ipcc (Onu). Un documentato e autorevole avvertimento su quel che il cambiamento climatico sta provocando e provocherà agli oceani, al ghiaccio marino e terrestre, ai poli e sulle montagne

Sono 315 gli eventi registrati lo scorso anno, che hanno colpito 68,5 milioni di persone provocando quasi 12mila vittime mortali, e con un impatto economico di 132 miliardi di dollari. A rivelarlo è l’ultimo report del Cred

In un Paese dove il 91% dei comuni è a rischio idrogeologico e si spende sette miliardi di euro l’anno per i danni da catastrofi naturali, la collaborazione tra gli enti pubblici e i privati è sempre più d’attualità. Quale la strategia giusta per proteggere il patrimonio naturale, umano e culturale italiano?

Nei giorni della conferenza sul clima di Katowice, l’Organizzazione mondiale della sanità lancia l’allarme sulle vittime di quello che era stato definito “il killer invisibile”

Coldiretti lancia l’allarme: la produzione e la raccolta degli ingredienti base della dieta mediterranea, come grano, pomodoro e olio (ma anche il miele) stanno soffrendo le temperature alte e gli eventi estremi. Con conseguenze su produttori e consumatori

Frane e alluvioni minacciano sette milioni di persone in Italia. È il quadro allarmante tracciato dall’Ispra che ha aggiornato i dati del 2015. Non solo edifici civili, in pericolo ci sono anche aziende e l’inestimabile valore del patrimonio culturale

L’Istat ha aggiornato le serie storiche dei dati meteo-climatici in 21 capoluoghi italiani. Il risultato non lascia dubbi sui cambiamenti in corso nel Paese: tra il 2002 e il 2016 le città italiane sono più calde di un grado rispetto al 1971-2000. Così la bella stagione guadagna più di due settimane