ARTICOLI

Menu: ECONOMIA / MERCATO

L’aggiornamento del World Economic Outlook presenta le stime, rivedendo al rialzo la media del Pil mondiale. L’Italia nel 2020 passa da un -12,8% a un -10,6%. I dati, però, non considerano gli effetti della seconda ondata della pandemia attualmente in corso

Uno scenario sociale ed economico incerto, caduta libera del pil mondiale, industry prima in crescita e oggi indebolite dalla pandemia: il settore degli investimenti non può contare su un piano B e si attrezza per usare strumenti previsionali

Una nuova ricerca di Bankitalia evidenza il legame tra minacce ambientali, rischi fisici e rischi di transizione da un sistema economico a un altro e mostra che, al momento, il settore finanziario è esposto a potenziali contraccolpi

Cambiamento climatico, guerre commerciali, rallentamento dell’economia globale: il pianeta, secondo l’ultimo rapporto del Centro Einaudi, si affaccia al nuovo decennio in uno scenario ricco incognite. Intanto in Italia, stretta fra tensioni internazionali e debolezze croniche, il pil va in tilt

C'è una nuova generazione di contratti commerciali, utilizzati soprattutto dai Paesi dell'Unione Europea, che sfidano dazi e tariffe non solo nell'export di merci ma anche lungo un più ampio spettro di rapporti economici. Insomma, un volano per le imprese italiane

Mentre i settori automotive e metallurgico continuano a soffrire e a pesare sul giro d’affari della manifattura italiana, nel prossimo biennio Intesa Sanpaolo e Prometeia prevedono "una progressiva accelerazione"

L’espansione dei prestiti, soprattutto per beni durevoli, è stata marcata in tutta l’Area euro ma soprattutto in Italia e Spagna. Per le banche, i rischi legati alle insolvenze, però, sono maggiori in questi due Paesi

All'indomani di un'edizione record del Salone del risparmio, gli interrogativi sul futuro del settore e dell'economia italiani restano sul tavolo: siamo sull'orlo di un nuova crisi o i provvedimenti del governo basteranno per rilanciare il Paese?

Il voto del parlamento britannico pone il Regno Unito di fronte a un bivio: uscire dall’Unione Europea senza accordo o cercare un’ultima mediazione che possa dare maggiore serenità al contesto economico. Al momento prevalgono i dubbi: un’analisi di Moneyfarm mette nel mirino l’andamento della sterlina

Nel medio termine le piazze finanziarie potrebbero vivere momenti difficili: il rischio recessione negli Stati Uniti e i timori legati al prezzo del petrolio potrebbero convincere le banche centrali a rallentare il ritmo di rialzo dei tassi nel 2019

Secondo l’annuale rapporto di Capgemini, nel 2017 il patrimonio del segmento ha superato per la prima volta il muro dei 70.000 miliardi di dollari. Eppure, nonostante i risultati raggiunti, i soli rendimenti non appaiono più sufficienti: sullo sfondo si stagliano monete virtuali e big tech pronte al grande salto nel wealth management