ARTICOLI

Menu: ECONOMIA / ESTERO - EUROPA

La banca centrale statunitense spiega che la strada della ripresa dipenderà molto dal virus, e dai progressi sulle vaccinazioni: la crisi sanitaria continua a pesare sull’economia e i rischi all’outlook restano

Il viaggio del premier Draghi a Tripoli è un segnale importante per recuperare un’influenza nella regione che negli ultimi anni si era appannata. Ma nei piani di Roma si mettono di traverso le mire della Turchia e l’incidente diplomatico con Ankara e con il presidente Erdogan

Le anime della Bce, quella più rigorosa e quella più accomodante, si confrontano per trovare le soluzioni al dilemma della crescita. Preoccupano i contagi e un possibile, anche se poco probabile, aumento dei prezzi. Gli Stati Uniti volano, ma attenzione ai facili entusiasmi

Cobalto e coltan sono metalli fondamentali per alimentare le nuove tecnologie. È sul controllo di questo nuovo oro che si giocano i conflitti nel paese in cui hanno trovato la morte l’ambasciatore Attanasio e il carabiniere Iacovacci

La Commissione Europea è fiduciosa riguardo a una ripresa rapida e duratura già dal secondo trimestre di quest’anno, quando i vaccini saranno somministrati in massa e le restrizioni spariranno, forse, per non tornare più. Il rischio più grande resta però l’esplosione delle diseguaglianze

Decine di migliaia di agricoltori indiani protestano dallo scorso novembre contro la riforma del mercato dei prodotti agricoli voluta dal premier Modi, e varata senza alcuna trattativa con le parti sociali

Lo scorso 30 dicembre è stato annunciato il Cai (Comprehensive agreement on investment) un accordo bilateral che apre il mercato cinese alle imprese dei paesi europei. Ecco quali opportunità economiche si aprono, e cosa può cambiare negli scenari geopolitici, secondo l’analisi dell’Ispi

Una delle sfide della nuova amministrazione di Joe Biden sarà rinsaldare le relazioni con l’Europa, cercando di schierarla con Washington contro Pechino, in una battaglia, più diplomatica ma non meno decisa, per il controllo dell’economia mondiale. Molto dipenderà dall’esito della guerra commerciale, di colpo divenuta così anacronistica

A metà novembre 15 Paesi asiatici e oceanici hanno siglato il Rcep, il più grande patto commerciale al mondo, che vale il 30% dell’economia e della popolazione globale e coinvolgerà 2,2 miliardi di consumatori. Ecco quali scenari apre, secondo l’analisi dell’Ispi

Secondo una ricerca, l’86% dei tedeschi teme la pandemia, anche più che nella prima ondata. Tuttavia la maggioranza degli intervistati afferma che il proprio reddito non ha subito variazioni