ARTICOLI

Menu: ECONOMIA

L’indagine sui bilanci delle famiglie italiane della Banca di Italia rivela che nel 2016 il 23% dei cittadini viveva con meno di 830 euro al mese. Un livello d’emergenza senza precedenti, che contrasta con i numerosi segnali di ripresa

Il lungo periodo di calma piatta degli ultimi anni potrebbe volgere al termine: le correzioni viste a febbraio sono un primo segnale, secondo Nordea Asset Management

Dalle urne italiane non è uscita alcuna maggioranza con i numeri per formare un nuovo esecutivo. In attesa di capire quanto tempo servirà alle trattative, ecco cosa è accaduto in altri Paesi europei

Acciaio e alluminio: le importazioni dall'estero negli Stati Uniti avranno una tassa doganale rispettivamente del 25% e del 10%. L'Europa ricorrerà al Wto e già prepara le contromosse. Ma non è ancora chiaro quali saranno le conseguenze delle decisioni del presidente americano

Completare la governance dell'euro e creare un Fondo Monetario Europeo. Sono due delle priorità per l'Ue individuate dall'ex premier, Enrico Letta, nel corso di un recente convegno promosso da Ispi e Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Assolombarda e Sace Simest

La Fondazione dei commercialisti lancia l’allarme sullo stato della legislazione fiscale italiana. Per questo lancia un appello alla politica perché semplifichi il pagamento dei tributi

Il nostro Paese si piazza al 15° posto nel ranking generale degli 80 Paesi migliori in cui vivere. Male la capacità di attrarre il business, l’imprenditorialità e la qualità della vita. I suoi punti di forza sono l’importanza e il patrimonio culturale del Paese, ed è prima a livello globale nel settore del food e della moda e tendenza. Ecco i risultati del rapporto stilato dalla U.S. News & World Report Best Countries con la Wharton University of Pennsylvania e Y&R Bav Group

Il numero di banconote contraffatte tolte dalla circolazione torna a salire. Sono 363 mila, un livello che per la Bce resta marginale rispetto ai 21 miliardi di biglietti in euro regolarmente emessi

L’Unione Europea prevede un Pil il rialzo dell’1,5% nel 2018, ma ammonisce sul fragile assetto bancario e sulla necessità di proseguire sulla strada delle riforme

Wall Street perde il 4,6% e trascina al ribasso i listino mondiali. Male anche la moneta virtuale, che prosegue nella sua discesa e arriva sotto i 6.000 dollari