ARTICOLI

Menu: SOCIETÀ

I due mesi di chiusura hanno cambiato prospettive e attese di una buona parte degli italiani. Il futuro torna ad essere incerto e così molte spese vengono rimandate, in parallelo aumenta la volontà di risparmiare in caso di altri periodi difficili

Timore di perdere il lavoro e di non poter tornare a viaggiare come un tempo sono tra i sentimenti più comuni. I consigli degli esperti per affrontare la quarantena e quello che verrà dopo

Un sondaggio realizzato da Codemotion tra gli sviluppatori IT ha rilevato l’approccio favorevole della categoria verso il lavoro a distanza, che potrebbe rappresentare anche l’avvio di nuovi modelli di business

Secondo un'indagine del gruppo Kantar, la stragrande maggioranza dei cittadini del G7 teme che la pandemia avrà effetti negativi sul proprio reddito. Timori ancor più elevati in Italia, dove però si registra una maggiore adesione alle misure di igiene e auto-isolamento

Nel web e sui social girano una quantità di notizie false, spesso intriganti, che accendono la curiosità dei lettori. In questo periodo la pandemia è stata all’origine di molte informazioni fuorvianti che creano confusione in un pubblico sensibile, quando non veri danni. Ci sono però i mezzi per riconoscerle e bloccarle

Affrontare il tema dei flussi migratori con una nuova prospettiva, in modo razionale, con politiche del lavoro transnazionali e un uso strategico della tecnologia. L’analisi del fenomeno nel recente rapporto realizzato da Ispi

Lo smartworking è una modalità di gestione del lavoro agile, che permette di bilanciare attività professionale e vita privata. Quello che molte imprese praticano in questo periodo di emergenza da Coronavirus è invece replicare a distanza ritmi e modi dell’ufficio. È necessario avere delle accortezze per non trasformare un’opportunità in un’esperienza negativa

Dopo il Decreto Dignità e il parere della Corte Costituzionale, il Comitato europeo dei diritti sociali ha in parte accolto un ricorso della Cgil che depotenzia ancora di più la legge approvata nel 2015

Il digitale ha cambiato l’attività dei selezionatori Hr rendendola più efficiente in termini di tempi e costi, ma risulta utile pure per approfondire le informazioni sui candidati. Assume maggiore valore la qualità dei contenuti online pubblicati nei profili privati di chi cerca lavoro

Il digitale ha cambiato l’attività dei selezionatori Hr rendendola più efficiente in termini di tempi e costi, ma risulta utile pure per approfondire le informazioni sui candidati. Assume maggiore valore la qualità dei contenuti online pubblicati nei profili privati di chi cerca lavoro