ARTICOLI

Menu: ECONOMIA

Il Paese sta soffrendo drammatiche carenze di carburante, medicinali e altri beni essenziali a causa dell’inflazione da record e la svalutazione della sua valuta. Le importazioni sono state bloccate per la grave mancanza di valuta estera

Con la promessa di rialzare i tassi a luglio e settembre e mettere fine al quantitative easing, Eurotower dichiara finita l’epoca dei rendimenti bassissimi o negativi. I mercati rispondono negativamente e le incertezze aumentano. Banca d’Italia rivede al ribasso tutte le stime

Crescono i rischi e diminuiscono il Pil e prospettive di una crescita duratura. Con le fiammate dei prezzi e la crisi ucraina, Banca d’Italia rivede in negativo lo scenario sui mercati finanziari. Resta solido il settore assicurativo

Molti paesi africani ed europei dipendono fortemente dalle esportazioni di cereali dalle aree ora in guerra. Una situazione che per alcuni stati particolarmente fragili potrebbe rivelarsi esplosiva nei prossimi mesi

Su un settore già afflitto da ricavi in contrazione influiscono pesantemente fattori esterni come l’aumento del costo dell’energia e il blocco di alcune importazioni a causa della guerra in Ucraina; a questi si aggiunge, soprattutto al Nord, una lunga siccità invernale. Una risposta arriva dall’aumento della superfice coltivabile a mais, decretata dalla UE, e i finanziamenti del Pnrr per l’installazione di pannelli fotovoltaici

Le misure messe in campo da Usa, Ue e Giappone per punire Mosca dopo l’aggressione all’Ucraina si stanno rivelando sempre più efficaci. Più che lo Swift, è il blocco delle riserve in dollari della Banca Centrale Russa ad aver fatto più male. Il Paese è sull’orlo del crack

Nell’ultimo anno queste forme di collaborazione tra aziende sono cresciute del 13% e il numero dei soggetti che ne fanno parte del 10%. Indirizzate in prevalenza alle Pmi, aggregano ora anche grandi aziende e start-up, nella logica di poter affrontare temi come l’innovazione, la digitalizzazione, il Pnrr in forma condivisa

Entro il 31 marzo i bandi su scuola, rete ultralarga, digitalizzazione, gestione dei rifiuti, ma anche parchi, giardini storici e infrastrutture. Il piano italiano vale 191,5 miliardi

Mentre fonti dell’intelligence Usa lanciano l’allarme (fino a 50mila morti civili, con Kiev presa in due giorni), il presidente francese Macron vola a Mosca per mediare e provare a comprendere anche le ragioni di Putin. Ma intanto una guerra si combatte già, ed è sul fronte del gas

La crescita del Pil nel 2021 (+6,5%) è un record per l’Italia, ma lo è anche l’inflazione (+4,8%), anch’essa (quasi) un inedito. Bankitalia vede rosa per i prossimi anni, ma i rischi sono tanti e importanti: nel breve molto dipenderà dalla pandemia, mentre a medio termine decisiva sarà l’attuazione del Pnrr