ARTICOLI

Menu: ECONOMIA / ESTERO - EUROPA

Il paese è in default tecnico dal 22 maggio scorso, tuttavia prosegue la serrata trattativa per trovare un accordo coi creditori, alcuni dei quali restano intransigenti. Prossima deadline: 24 luglio

L’Opec+ il giorno di Pasqua ha raggiunto un’intesa per il taglio della produzione di quasi il 10%, ma i mercati restano scettici: restano molti nodi irrisolti. Così il prezzo del barile è finito sotto lo zero

Il crollo delle economie mondiali sta affossando anche il mercato di fusioni e acquisizioni. Secondo gli analisti il ruolo dello Stato nell’economia tornerà determinante, mettendo in pausa (chissà per quanto) neo-liberismo e austerity

Le conseguenze economiche dell’epidemia necessitano di una risposta coordinata e coraggiosa da parte di tutte le autorità dell’Unione Europea. Lo sostiene un report di Bruegel che auspica interventi davvero incisivi

Il paese mediorientale, schiacciato da un debito pubblico al 170% del Pil, non ha pagato i creditori. Dall’altro lato del mondo il presidente argentino Fernandez ha avviato l’iter per chiedere una ristrutturazione

Secondo Goldman Sachs, l’impatto negativo per l’economia durerà almeno un anno. Moody's taglia 0,4% Pil globale 2020, secondo l'Ocse siamo di fronte a una minaccia senza precedenti. Per l’Italia, Prometeia stima un Pil al -0,3%

Il grande piano ambientale lanciato dall’Unione Europea è destinato in buona parte alla riconversione delle economie che attualmente si basano su combustibili fossili. Gli stessi paesi presentano attualmente anche una bassa tassazione ambientale, a differenza di un paese virtuoso come l’Italia

La Fondazione Italia Cina ha diffuso un’analisi sulle conseguenze che l’epidemia di Coronavirus avrà sul mercato interno e le ricadute all’estero. Colpiti in particolare il turismo, i beni di lusso e l’industria automobilistica

La Corte dei conti europea richiama Commissione e Stati membri: i requisiti per la stabilità finanziaria dell'Unione devono essere rafforzati seguendo le migliori pratiche internazionali. In futuro occorrerà monitorare meglio