ARTICOLI

Menu: SOCIETÀ / EVOLUZIONI SOCIALI

Gli italiani non comprano online: solo il 32% ha effettuato almeno un acquisto sul web nell’ultimo anno. Peggio di noi in Europa solo Croazia, Bulgaria e Romania

Il problema della denatalità in Italia getta un’ombra sulla tenuta sociale ed economica del nostro Paese nei prossimi anni. Per invertire la tendenza servono politiche di investimento sui servizi rivolti all’infanzia da zero a cinque anni

In attesa che nasca il nuovo governo, per il Paese è necessario imparare a gestire i propri processi. Per questo Anna Zanardi, consulente aziendale, invita a rompere l’individualismo, per valorizzare le migliori risorse disponibili

Verso un codice di condotta per social network e motori di ricerca: in assenza di miglioramenti, a dicembre potrebbero scattare obblighi normativi. Nel mezzo, annunciati aiuti economici al giornalismo di qualità e una piattaforma indipendente di fact-checking

Da Ottaviano a Robinson Crusoe, fino alle ultime presidenziali statunitensi. Le fake news sono tutt’altro che un fenomeno contemporaneo, ma gli uomini non hanno smesso di crederci. La ragione? Il falso attira più del vero

Italiani più sobri e accorti, ma anche più ottimisti: il primo rapporto dell’Osservatorio sui consumi delle famiglie fotografa un paese “all’anno zero”, che ha ormai elevato a nuova normalità le consuetudini imposte dalla crisi economica

Un videogame targato Bbc, e pensato per gli adolescenti che si informano sul web: catapultati in una versione virtuale della redazione britannica, i partecipanti dovranno raccogliere informazioni su una breaking news, evitando le fonti non attendibili per costruire un corretto pezzo giornalistico

Torna il festival internazionale della coesione sociale. A Reggio Emilia, tre giornate di dibattito sul tema delle disuguaglianze

Per la prima volta l’Istat rileva gli abusi subiti dal genere maschile: vittima il 18,8% degli italiani tra i 14 e i 65 anni. Ancora grave, ma in miglioramento, la situazione delle donne rispetto al 2008-2009. Nell’ultimo anno, la minaccia viene dai social network