ARTICOLI

Menu: SOCIETÀ / LAVORO

La crescita dell'offerta di posti poco qualificati, e mal retribuiti, e il declino delle occupazioni a media retribuzione hanno determinato in Italia un deterioramento della struttura occupazionale. E l'innovazione tecnologica (scarsa) c'entra poco

Il nuovo regime agevolato, spiega un’analisi di Mutui.it, potrebbe penalizzare coloro che già usufruiscono di agevolazioni come le detrazioni per i familiari a carico o gli interessi sui mutui

Per Willis Towers Watson, in Germania i neolaureati sono pagati il 66% in più degli italiani. I più apprezzati dal mercato sono i ruoli commerciali, legali e all’ingegneria, mentre in fondo alla classifica ci sono customer service e amministrazione

Secondo una ricerca commissionata da Dell Technologies a Dimensional Research, la Gen Z è convinta che le relazioni umane saranno ancora il motore del mondo lavorativo. Per questo, le conoscenze tecnologiche non bastano per poter soddisfare le esigenze dei datori di lavoro, che danno ancora peso a caratteristiche come problem solving, autonomia e capacità comunicative

Si incontreranno il 7 novembre a Torino i giovani e i loro Ambasciatori, personalità che li guideranno attraverso la propria visione del futuro e forniranno consigli per affrontare il mondo del lavoro

Dimenticate quote rosa, progetti sociali e finanziamenti. L’affermazione professionale delle lavoratrici dipende dal costante impegno formativo. Lo rivela l’Osservatorio ExpoTraining, che mette in evidenza l’importante ruolo dei corsi professionali per accelerare la carriera e trovare un nuovo impiego

Toccato il livello di marzo 2012. Bene anche il dato relativo ai giovani, che torna al valore segnato a ottobre 2011. In calo su base mensile anche il numero di occupati, ma la flessione non è sufficiente ad annullare il balzo di maggio

A cura del centro studi Inaz, un volume per conoscere e approfondire tutte le novità degli ultimi mesi: dalla conciliazione vita-lavoro al welfare aziendale

Secondo Massimo Guidolin, docente dell'università Bocconi, nell’asset management crescono sia la domanda che l'offerta di professionisti. Tuttavia, l’incontro nel mercato non è scontato. Pesano il rischio della Brexit e della ciclicità della domanda

Il Misery Index di febbraio tocca i valori più bassi dal 2011, con un calo di 0,9 punti su gennaio 2018. Un dato positivo da valutare con prudenza, in attesa di conferme nell’andamento della disoccupazione dei prossimi mesi